domenica 31 luglio 2011

The A-Team (USA 2010)

I film tratti dalle serie TV non vengono quasi mai bene, se aggiungiamo alla frittata che in questo caso si tratta di andare a scomodare un cult come L'A-Team il risultato non può che essere negativo. Quei personaggi nell'immaginario di tutti sono assolutamente insostituibili. Di fatti il film è stato un flop, costato 110 milioni di dollari ne ha incassati appena 177 ! Speriamo gli serva da lezione (ma non credo).
Parlando del film, possiamo dire che l'azione non manca, la storia non è male, ma come detto in precedenza, manca del tutto il cuore dell'A-Team, i personaggi, gli attori non hanno il carisma scenico per darci la sensazione di avere nuovamente davanti il vero A-Team! Peccato davvero.
La scheda di Imdb

sabato 30 luglio 2011

Vanishing on 7th Street (USA 2010)


All'improvviso e senza una ragione, un black out ingoia tutti gli abitanti di Detroit, pochi sopravvisuti si incontrano per riuscire a rimanere vivi e sopratutto non al buio!
Il regista (Brad Anderson) di "Session 9" e de "L'uomo senza sonno", dirige magistralmente un film che potrebbe essere un capolavoro se la sceneggiatura, scritta dall'esordiente Anthnony Jaswinski, non si perdesse in un bicchier d'acqua; oltre a non dare una spiegazione valida di tutto l'accaduto, nel finale si perde totalmente quell'aspetto misto tra horror e mistero che ci ha fatto stare dritti dritti sulla poltrona. Davvero un peccato, perchè il plot e le atmosfere sono davvero belle. Il film ricorda molto il videogioco "Alan Wake" per il rapporto con il buio e sopratutto per le ombre. Non mi stupirei se si fossero ispirati a quello.
Buona Visione.
La scheda di imdb

venerdì 29 luglio 2011

Salt (USA 2010)

L'incipit del film fa ben sperare. Una spia russa costretta a parlare fa una rivelazione che sconvolge la vita dell'agente Evelin Salt! Ben interpretato da Angelina Jolie. Si innesca un gioco di inganni e di spionaggio ben costruito, sarete più volti dirottati verso delle convinzioni, per poi vederle cadere... Riuscirete a capire prima della fine chi è Salt?
Il film ha una buona dose di azione ben montata e una trama ben fatta, a tratti però è lento e il finale come spesso accade rovina tutto.
Lo sceneggiatore è lo stesso di "Equilibrium" e "Ultra Violet"
Film che va bene per una serata non impegnativa e per i fans della Jolie.
Buona Visione
La scheda di Imdb

giovedì 28 luglio 2011

The Box (USA 2009)

Richard Kelly, il papà di Donnie Darko, è sempre criptico nelle sua sceneggiature, The Box non fa eccezione e divide magistralmente il pubblico seduto in poltrona, sempre più scomodo e sempre più dentro il film. The Box è un thriller molto ben diretto e ben interpretato da Cameron Diaz e sopratutto da Frank Langella nella parte del "committente". Thriller che alla fine lascia degli interrogativi, come sempre accade nei film di Kelly.
La storia su cui si basa la sceneggitaura è stata scritta da Richard Matheson, l'autore del romanzo "Io sono leggenda".
Purtroppo al botteghino è stato un fallimento totale.
Vedetelo almeno voi e ditemi cosa ne pensate.
La scheda di Imdb

mercoledì 27 luglio 2011

From Paris with Love (USA 2010)

Un intrigo internazionale e l'incontro tra due poliziotti molto particolari genera un film d'azione decisamente movimentato e sui generis. Un film frizzante molto godibile; del resto la storia è di Luc Besson, sempre una garanzia. Il regista e lo sceneggiatore sono alle prime armi, ma con un maestro alle spalle come Besson riesce tutto bene.
Rhys Meyers e Travolta molto bene nella parte.
Buona visione.
LA scheda di Imdb

martedì 26 luglio 2011

Piranha ( USA 2010)

Ideale per una serata d'estate! La visione di  questo nuovo "Piranha" vi farà entrare in maniera più cauta in acqua!
Piranha rispecchia a pieno il film di tensione farcito da adolescenti con bollenti spiriti, una ridente cittadina sperduta chissà dove e uno sceriffo protagonista! Non manca proprio nulla per farvi divertire, persino alcune scene davvero trash stanno bene nel contesto. Davvero un film gradevole dalla durata contenuta (novanta minuti), belle le riprese sottomarine e gli effetti speciali, il sangue non manca.
Previsto per il 2012 un sequel.
Buona Visione
La scheda di imdb

lunedì 25 luglio 2011

Captain America: Il primo vendicatore (Captain America: The First Avenger USA 2011)


Ed eccoci ad un altro blockbuster marvel, Capitan America! Continua l'avvicinamento a quello che si prospetta (sulla carta) il Kolossal Marvel, quello sui Vendicatori che vedrà insieme, oltre a Capitan Ameirca, Iron man, Hulk, Thor, Vedova nera e Occhio di Falco.
Questo film mette in scena gli inizi di una delle icone Americare (parliamo di fumetti)  più importanti, Steve Rogers è un ragazzo dal cuore d'oro, coraggioso e altruista; per questo vuole arruolarsi nell'esercito militare per andare a sconfiggere i nazisti, il suo esile corpo e la sua asma non gli permetteranno di essere accettato. Uno scienziato però, lo recluterà per un esperimento che lo renderà un supersoldato... Capitan America!
La Marvel, e lo dico già da un pò, sta "schiacciando" un film dopo l'altro, realizza, per la sua sete di denaro, troppi film badando davvero poco alla qualità degli stessi, sceneggiature approssimative, superficiali e banali la fanno da padrone, stanno realizzando film per bambini e adolescenti senza considerare che il loro pubblico è quello degli adulti che per anni hanno letto le storie di quei personaggi che vengono maltrattati sul grande schermo. Questo Capitan America è un susseguirsi di banalità e scene scontate, sostanzialmente basta vedere un trailer di due minuti per aver già visto il film.
Un inzio lento, sappiamo tutti come Steve Rogers diventa Capitan America, per l'appunto, i trailer lo hanno spiegato per bene, sarebbero bastati davvero dieci minuti per farlo diventare un super-uomo e risparmiarci minuti inutili! Dopo un simpatico siparietto (anche questo troppo lungo)  Capitan America dovrebbe lottare contro i nazisti, ma nè Hitler nè i nazisti si vedono mai nel film, c'è invece l'Hydra, l'esercito del cattivo di turno, Teschio Rosso. Cattivo banalizzato e ridicolizzato da frasi banali e da azioni da cattivo di film anni ottana... in stile, perdiamo tempo a parlare così poi in qualche modo mi freghi! Teschio Rosso ha un esercito impressionante, armi all'avanguardia, carrarmati, aerei, missili ... qualsiasi cosa, ma nessuno ha capito da dove prende i fondi per realizzare tutto ciò, visto che è addirittura schierato contro l'impero nazista.
Il film si trascina nella sua parte centrale con qualche scena d'azione, tutto molto confuso, l'unica bella sequenza è quella del montaggio delle scene a rallenty, sostanzialmente un riassunto delle gesta eroiche di Steve Rogers, che potevano essere decisamente di più. Un finale ridicolo e arruffato conlcude questa ennesima presa in giro marvel.
Una postilla sul cast... a parte Stanley Tucci e Tom Lee Jones (due icone del cinema) nessuno riesce a fare bene la sua parte, Hugo Weaving ha un copione ridicolo e Chris Evans non è convincente in un ruolo che dovrebbe essere di qualcuno con più carisma e più presenza scenica.
Temo che il flm dei Vendicatori sarà un'altro baraccone.
La scheda di Imdb

domenica 24 luglio 2011

Nightmare (A Nightmare on Elm Street USA 2010)

Freddy Kruger è un punto saldo della cinematografia anni ottanta, paragonabile ai vecchi Halloween e Venerdì 13.
"L'incubo" per tutti i fan di quei film adesso è diventato realtà, tutti i film cult passano al remake dopo anni. Ci sono passati Halloween, Venerdì 13 e anche Nightmare on Elm Street!
Di per sè, scomodare un mito come Freddy Kruger del (ex) maestro Wes Craven significa scontentare a priori i fan più esigenti che criticheranno qualsiasi decisione dubbia della nuova produzione... Nell'immaginario dei fan il nuovo film non potrà mai superare il cult. Quindi, domanda spontanea, perchè farlo ? Chiaramente per il guadagno che la produzione ipotizza di realizzare; in questo caso ha indovinato, visto che ha speso solamente 35 milioni di dollari e ne ha guadagnati 115 milioni in tutto il mondo. Quindi nonostante le pressioni dei fans e le critiche inevitabili (a torto o ragione) la scelta del remake spesso paga, perchè il brand è già conosciuto e si può sfruttare bene anche a livello di merchandising.
Parlando più specificatamente del film, posso dire che le atmosfere sono ben realizzate, ma il personaggio è assolutamente lontano dal mito di Freddy (indipendentemente dalla scelta dell'attore), è stata scelta una politica horror seriosa, cioè, si è detto chiaramente che questo Freddy voleva far molta paura e si è evitato di inserire nel film le simpatiche battute che hanno caratterizzato il personaggio degli anni ottanta, (paura ne fa poca) mettiamoci pure una fine non proprio degna e la frittata è fatta. Il film ha ricevuto solo recensioni negative o al limite sufficienti, ma la legge del cult remake funziona, la gente al cinema va lo stesso. Chi sarà il prossimo?

sabato 23 luglio 2011

Bitch Slap - Le superdotate (Bitch Slap USA 2009)

Ecco un esempio di riempi-sala estivo, film, volutamente di serie B uscito negli USA nel 2009 viene proposto al pubblico italiano con un messaggio giusto.... Le dimensioni contano!
Il film racconta la storia che gira intorno a tre ragazze, tutte con corpi mozzafiato, che cercano un tesoro nel deserto, tutte con uno scopo diverso e con la convinzione giusta! Il film, narrativamente parlando, anche se ha un plot banale, viene scritto bene ed arricchito con flashback, intrecci sentimentali e imbrogli vari. La parte forte la fanno le tre ragazze che con le loro forme e le loro allusioni sessuali velate ed esplicite incollano lo spettatore (maschio) allo schermo!
A sorpresa il cast è quasi interamente preso da vecchi telefilm come Hercules e Xena principessa guerriera.
Buona visione
La scheda di imdb

venerdì 22 luglio 2011

L'ultimo dominatore dell'Aria (The Last Airbender USA 2010)

Sono sempre riuscito a difendere in un modo o nell'altro M. Night Shyamalan (vedi i casi di "The Village" e " E Venne il giorno"), questa volta sono in grande difficoltà, L'ultimo dominatore dell'aria è uno dei film più brutti mai visti, sempre considerando l'autore. Il film ha una storia banalissima e scontata in ogni suo passaggio. Quasi tutte le situazione sono mal spiegate e tutte approssimative nel loro svolgimento. I dialoghi sono decisamente scialbi e anche le scene d'azione non hanno nulla di originale. Insomma Shyamalan ha davvero sbagliato il colpo stavolta, il film è pressoché inguardabile, non ho visto nulla da salvare se non il bel teaser trailer che faceva ben sperare!
La scheda di imdb

giovedì 21 luglio 2011

Rango (USA 2011)


Rango è un camaleonte che per puro caso si ritrova nel deserto, in una cittadina di insetti, roditori, rettili e anfibi. Spaesato e confuso comincia a recitare la parte del duro e senza che se ne accorga diventa sceriffo della piccola cittadina "Polvere", i guai cominciano quando arrivano i veri cattivi!
Scritto da John Logan, un nome davvero importante nel panorama cinematografico, sceneggiatore di film come The Aviator, Il Gladiatore, Ogni maledetta domenica, Sweeney Todd e il prossimo "Hugo" (film in cantiere di Martin Scorsese) e il prossimo film di James Bond (il ventitresimo)! Insomma uno che non ha assolutamente bisogno di presentazioni ... Inoltre il film è diretto da Gore Verbinski, regista della trilogia dei Pirati dei Caraibi.
Le premesse ci sono tutte, ma qualcosa è venuto a mancare. Nonostante la simpatia per i personaggi, si ride poco, la storia non eccede in originalità. Nonostante Rango sia un camaleonte, solo in una circostanza, poi dimenticata, viene menzionata la sua abilità nel mimetizzarsi, poteva essere usata meglio, in fondo è la caratteristica principale del camaleonte.
Belle le citazioni cinematografiche e gli omaggi ai film wester che si celano in molte immagini.
Lo trovate in vendita e a noleggio, un noleggio lo vale.
Buona visione
La scheda di imdb

mercoledì 20 luglio 2011

Unthinkable (USA 2010)

 Crudo e spietato. Il film è incentrato su un agente dell'FBI che deve far parlare un terrorista che dice di aver piazzato delle bombe in città.
La storia è molto lineare ma vi metterà alla prova, da quale parte stare ? chi sono i buoni e i cattivi ? La tensione è sempre alta, il film è pressocchè imprevedibile, crudo e spietato sotto tutti i punti di vista! Se non siete deboli di stomaco potete vederlo, il film non è per tutti, è abbastanza tosto da digerire, ma molto ben fatto.
Buona visione.
La scheda di imdb

martedì 19 luglio 2011

L'Immortale (L'immortel FR 2010)

Una classica storia di vendetta mafiosa con inseguimenti, sparatorie e tradimenti... Detto così sembra un film fra i tanti ... invece, nonostante sia un plot già visto, il film è scritto benissimo, ha un intreccio non facilmente intuibile e molti bei dialoghi. La parte è chiaramente scritta su misura per Jean Reno che fà sempre la sua parte con gran mestiere; purtroppo non è circondato da attori dello stesso calibro.
In certe scene, crudo e violento, ma ben dosato.
Lo si può recuperare in dvd.
Buona visione.
La scheda di Imdb

lunedì 18 luglio 2011

Amore a mille... miglia (Going the Distance USA 2010)

Un buon connubbio! Quello tra Geoff LaTulippe, al suo primo film da sceneggiatore e Nanette Burstein al suo primo film da regista.
Amore a mille miglia racconta la difficoltà di un amore lontano, lo fa con molta ironia e molto romanticismo, senza luoghi comuni o particolari pazzie cinematografiche.
Sempre brava la Barrymore, che lavora spesso ma in produzione a basso costo. Justin Long invece si vede sempre più spesso in questo genere di film, sembra promettere bene.
Il film lo consiglio per una serata leggera ma non troppo.
La scheda di imdb

domenica 17 luglio 2011

Cattivissimo me (Despicable Me USA 2010)

La parte più geniale del cinema, spesso, si nasconde nei film d'animazione, i realizzatori sono sempre alla ricerca di qualcosa si nuovo, di qualche scintilla che dia la spinta alla storia, di qualche trovata, appunto,  di qualche genialata. E' sempre difficile, far ridere, piangere e sorprendere allo stesso tempo, spesso i film d'animazione rivolti a grandi e piccini, ci riescono.
Cattivissimo Me è il sunto di tutto il mio discorso. Per certi aspetti geniale, fa ridere, i minis (i piccoli lavoratori gialli) sono uno spasso e le orfanelle inevitabilmente inteneriscono tutti.
Un gran film sotto tutti i punti di vista, tecnicamente superbo.
Il regista Pierre Coffin è in pre-produzione per il sequel.
Buona Visione.
La scheda di imdb.

sabato 16 luglio 2011

Rapunzel - L'intreccio della torre ( Tangled USA 2010 )

Film targato Disney costato 260 milioni di dollari (tanto) ne incassa quasi 600 non contanto l'home video, che di solito per i titoli disney è molto alto.
Dopo aver fatto i conti in tasca alla Disney, facciamo un salto nel film ... La storia è quella di Rapunzel, una neonata rubata da una strega alla famiglia reale del paese, la strega la cresce come se fosse sua e senza mai farla uscire dalla sua torre, dove la tiene segregata per non farla ritrovare dal Re che non ha mai smesso di cercarla. Rapunzel però, vuole conoscere il mondo e per una fortuita coincidenza riesce a scappare dalla torre! Inizia così la sua avventura.
Un film ben scritto, personaggi molto simpatici e in puro stile Disney molto buonista, buoni e cattivi ben definiti e scene d'azione ben realizzate, sopratutto la fuga dalla locanda. Dall'altra parte le solite scene targate Disney... mielose, discorsi esistenziali scontati e buonismo estremo un pò noisoso, non è un film per chi non sopporta le parti cantate. Molto adatto ai più piccoli e meno ai grandi che ormai sono abituati a personaggi sempre più ambigui e antieroi.
La scheda di imdb

venerdì 15 luglio 2011

Mangia, prega, ama (Eat Pray Love USA 2010)

Ryan Murphy al suo primo film come sceneggiatore (e secondo da regista in cinque anni) è uno sceneggiatore di serie Tv (Glee e Nip/Tuck), probabilmente una crisi mistica gli ha fatto pensare bene di cimentarsi con un film e con la sua crisi mistica, ripercorsa nel film da Julia Roberts che interpreta una donna che stacca completamente con la sua vita di tutti i giorni per girare il mondo e ritrovare se stessa!
Nulla di più noioso in 140 minuti ! Troppo lungo, troppe scene inutili e troppi dialoghi. E' un film che non è una commedia, perchè non si ride mai, non è un film romantico, a parte un innamoramento normalissimo con il personaggio di Bardem non c'è altro, non è drammatico, non c'è nulla che faccia pensare al drama come genere. Il film non è inquadrabile in nessun genere, è solo un racconto lungo e noioso di questa avventura (a proposito, non è neanche un road movie) con un siparietto per noi italiani davvero ridicolo. A parte un cast di tutto rispetto, il film non presenta nulla che possa essere ricordato o per il quale valga la pena consigliarlo o vederlo.
La scheda di Imdb

giovedì 14 luglio 2011

Harry Potter e i doni della morte: Parte II (USA 2011 Harry Potter and the Deathly Hallows: Part 2)


Quello che tutti aspettavano, finalmente è giunto! e proprio l'attesa ha fatto crescere nei fans delle aspettative altissime che difficilmente saranno soddisfatte da questo ultimo insulso film.
La sceneggiatura scritta da Steve Kloves (sceneggiatore anche degli altri film) è il punto debole di tutto il film, tutte le scene sembrano non avere collegamenti con le altre, sembrano tutte "appiccicate" le une agli altri, il film infatti è compopsto da tante scene, i dialoghi sono scarsi, e la pecca più grossa è che non c'è pathos, è il capitolo finale e non si avverte nessuna epicità, nulla! Voldemort è ridicolizzato, sembra l'idiota di turno, sembra uno dei tanti cattivi del cinema, uno di quelli che si fa fregare in tutti i modi, nessuna dimostrazione vera di malvagità. La prima parte era stata decisamente più gradevole (anche se non priva di difetti), questa gode solo di qualche effetto speciale degno di nota, poi il vuoto nella storia e nei dialoghi.
Alcuni personaggi importanti muoiono, ma non si vede il momento della morte, non si vive il pathos della morte! Piton, uno dei migliori personaggi del libro, viene trattato malissimo, sin dall'inguardabile "Principe mezzosangue", il questo ultimo film, gli regalano non più di dieci minuti, quando sarebbe stato opportuno, nel capitolo finale, approfondire e spiegare davvero tante cose. I doni della morte, vengono ben presentati nella prima parte, in questa seconda parte sono praticamente tralasciati.
Il finale non è per nulla strappalacrime, anzi c'è proprio d'arrabbiarsi per come è stato realizzato.
Se proprio volete vederlo, fatelo in 2D - il 3D è realizzato in postproduzione. La pellicola già normalmente è scura, figuriamoci con gli occhialini.

Riassumento questi undici anni di Harry Potter cinematografico, c'è da dire che hanno scelto lo sceneggiatore sbagliato e senza una spiegazione logica, non l'hanno mai cambiato. (l'errore più grave)
Hanno sbagliato la scelta dell'attore principale, per prima cosa non corrispondeva alla descrizione della Rowling nel libro e seconda cosa, Daniel Radcliffe è davvero scarso, inespressivo e impacciato nelle movenze, probabilmente quando l'hanno preso, speravano che migliorasse, invece è stato davvero una delusione.
Questa saga inoltre non ha portato nulla di nuovo nel cinema (a parte vagonate di soldi), secondo me è destinata a scomparire nel tempo, assolutamente non paragonabile ad altre saghe capolavoro contemporanee (vedi Il signore degli anelli, anch'esso dal 2001).
Invito tutti a leggersi o rileggersi i libri con calma, uno dopo l'altro e probabilmente non rivedrete mai più questi film.
La scheda di Imdb

mercoledì 13 luglio 2011

Harry Potter e i doni della morte: Parte I (USA 2010 Harry Potter and the Deathly Hallows: Part 1)

Prima di recensirvi la seconda parte, rivediamo la prima!
Siamo alla fine della storia, alla fine di tutto, alla resa dei conti!
Ci ritroviamo subito dentro la storia, dopo la morte di Albus Silente e con un Piton vicino a Voldemort e con i ragazzi alla ricerca degli Horcrux mancanti. Il film è molto cupo, forse siamo al punto più oscuro di tutta la saga, i mangiamorte sono liberi di uccidere chi vogliono e dare la caccia a tutti, babbani e mezzosangue compresi. Il ministero della magia è in loro mano e nessun posto è più sicuro.
Questa prima parte è ben realizzata, la tensione è sempre alta ed alcune scene sono al limite dell'horror, c'è poca azione, ma è comprensibile in attesa della seconda parte (da oggi al cinema), forse proprio per il fatto di aver diviso l'ultimo film in due parti, in questo si sente un pò di lentezza e di ripetitività in alcune sequenze.
Tutto sommato resta una bella prima parte, densa di tensione e che fa da preludio ad un gran finale... per avere una recensione completa dobbiamo vedere il secondo tempo ...

martedì 12 luglio 2011

Trick 'r Treat (USA 2007)


Purtroppo ci sono film che il mercato cinematografico italiano scarta,  anche a livello di home video, precludendoci di conoscere certi film ... Trick 'r Treat è uno di questi!
Da appassionato di cinema e di storie horror con un particolare riguardo a quelle della notte delle streghe, vi propongo l'assaggio critico di questo film consigliato (e prodotto) da Brian Singer, scritto e diretto dallo sceneggiatore di X-men 2 e Superman Returns, Michael Dougherty, tra gli interpreti Anna Paquin (protagonista della fortunata e bella serie tv "True Blood")
Trick 'r Treat ("Dolcetto o Scherzetto" nella nostra lingua) racconta a modo suo le origini della festa di Halloween attraverso la storia di alcuni personaggi del tutto curiosi, lo fa in modo sofisticato e decisamente ben intrecciato, le atmosfere, le luci, i colori sono tutti a tema, il film riesce benissimo a trasportarci in una atmosfera fiabesca in puro stile Horror, da storia delle tombe (tales from the crypt) stile Creepshow (cultissimo degli amanti dei film horror anni 70/80). Le storie raccontate sono tutte misteriore e criptiche, soggette ad interpretazione personale. 
Cercate di recuperarlo e fatemi sapere che ne pensate.
Buona visione.
La scheda di Imdb


N.B:  Halloween è la festa del 1° novembre e non il 31 ottobre come quasi tutti pensano, difatti si festeggia nella notte del 31 (già 1° novembre)

lunedì 11 luglio 2011

Sono il numero quattro (I Am Number Four USA 2011)

Il film, rivolto ad un pubblico di ragazzi, racconta la storia di un popolo alieno al quale dei cattivi, senza un motivo apparente, danno la caccia. Del popolo alieno ne sono rimasti davvero pochi, (difatti sono numerati) questi pochi dovranno unirsi e lottare contro questa minaccia che vuole sterminarli. Detto così sembra davvero riduttiva come trama, ma di questo si tratta, semplice e lineare, e spesso come in questo caso non è un male.
Il film scorre molto bene, incuriosisce per molti aspetti del suo sviluppo, ci sono molte scene d'azione e l'uso degli effetti speciali è abbastanza corposo. Dall'altro lato della medaglia, ci sono alcune scene romantiche che spezzano il ritmo e gli attori non sono particolarmente bravi.
Tutto sommato, è un film che si può vedere tranquillamente e con piccola soddisfazione.
Finale apertissimo, anzi, la linea principale della storia è totalmente da concludere, se non avesse incassato pochissimo negli USA, giurerei in un seguito.
Buona Visione.
La scheda di Imdb

domenica 10 luglio 2011

Unstoppable - Fuori controllo (Unstoppable USA 2010)



Un film di Tony Scott.
Basterebbe questa frase a recensire il film! Ma per togliere qualche dubbio e per far leggere la recensione a chi non conosce Tony Scott, vado avanti!
Il classico film di Tony Scott è condito con una dose altissima di adrenalina, situazioni al limite, gente comune con problemi comuni che si trasforma in eroe, musiche coinvolgenti e azioni frenetiche. Che ne venga fuori un buon film o uno brutto (vedi Déjà Vu) questi ingredienti ci sono sempre. Questa volta ne è venuto fuori un prodotto davvero ben costruito, ben scritto e molto spettacolare. Due ore di puro intrattenimento. Disponibile per l'home video, se vi piace il genere ve lo consiglio.
La scheda di Imdb

sabato 9 luglio 2011

Scott Pilgrim vs the world (USA 2010)

Tratto da un fumetto di straordinario successo Scott Pilgrim cerca di conquistare il cinema con una trasposizione compatta, sostanzialmente un film contro sei volumi a fumetti.
Il film racconta la storia di Scott Pilgrim che per conquistare una ragazza dovrà vedersela con i suoi ex, in duelli all'ultimo sangue.
Il regista (anche sceneggiatore) riesce a trasmettere la sensazione del fumetto sul grande schermo, un pò in stile videogioco e un pò in stile cartaceo, affascinando un pubblico di giovanissimi. Purtroppo per riuscire a compattare ben sei volumi, di non poche pagine, in un solo film, bisogna pagare pegno. Troppe situazioni sono ripetute, dialoghi seguiti da combattimento, fino all'ultimo duello, a parte la forza dell'avversario che cresce, il film non sembra svilupparsi nei personaggi.
Resta un film che è stato molto gradito dai fan, un piccolo cult.
La scheda di imdb

venerdì 8 luglio 2011

Kung fu Panda (USA 2008)

In attesa del secondo capitolo ...
Progetto della Dreamworks non del tutto originale, ma con gag vecchio stile che fanno sempre ridere.
La storia è quella di Po, panda appassionato del Kung Fu che per caso si ritrova desiganto a diventare il grande conoscitore del potere assoluto. Po oltre ad essere grasso è assolutamente imbranato, riuscirà ad essere degno del potere o abbandonerà prima ?
Il finale probabilmente lo conosciamo tutti, ma è divertente il percorso, anche se alcuni personaggi non sono sviluppati a dovere e la storia è decisamente lineare. Essendo abituati a film d'animazione per bambini ed adulti Kung Fu Panda potrebbe deludere, essendo stato sviluppato per un target di bimbi.
La scheda di Imdb

giovedì 7 luglio 2011

The Social Network (USA 2010)

Uno straordinario fenomeno mondiale come quello di Facebook, non poteva passare inosservato ad Hollywood! Così come tutto ebbe inizio, viene mostrato da uno dei grandi del cinema americano, David Fincher, che si fa apprezzare sempre per una regia ricercata, dove non manca mai lo spunto e la voglia di avere qualcosa di nuovo. The Social Network è un film ben costruito, ben recitato e montato egregiamente, credo che la critica sia stata unanime nel definirlo un gran flm, è stato anche in corsa per l'oscar ed ha messo in luce il talento di Mark Zuckerberg che speriamo di vedere più spesso sul grande schermo.
Costato solo 40 milioni di dollari, ne ha incassati in tutto il mondo ben 225!
Lo trovate a noleggio.
Buona Visione
La scheda di imdb

mercoledì 6 luglio 2011

The Fighter (USA 2010)

Tratto dalla storia vera del pugile Micky Ward e di suo fratello, tra ring, vita privata e problemi con la legge, i due fratelli vivono una vita dedita alla passione per la box.
The Fighter ha una sceneggiatura forte e robusta, che fa seguire il film dall'inizio alla fine, non cede mai a facili romanzate, ma mostra quella che è la vita reale, proprio per questo tra i film di boxer sembra quello più reale e più lineare. Strepitosamente interpretato da Christian Bale insieme a Mark Wahlberg (tra i produttori) e la ex-promettente già affermata Amy Adams.
Lo trovate a noleggio.
Buona Visione.
La scheda di imdb.

martedì 5 luglio 2011

Cross (USA 2011)

Girato con due soldi, praticamente paga sindacale per gli attori protagonisti, probabilmente amici del regista, tutto girato in interni come garage, cantine e appartamenti abbandonati, Cross è il primo film da regista per Patrick Durham, che è anche tra gli sceneggiatori del film. Il film racconta la storia di un gruppo di vigilanti fuorilegge, che cercano di difendere dai super cattivi la loro città (Los Angeles), tra questi il protagonista, una delle vecchie star della fortunata serie Tv Beverly Hills 90210.
Il film è molto povero di dialoghi interessanti e pieno di stereotipi, scarso anche nell'azione e nel divertimento, è un sonnifero, la sua durata di un'ora e trenta minuti sembra essere di tre ore per quanto è lento!
Pessimo.
La scheda di Imdb

lunedì 4 luglio 2011

Centurion (USA 2010)

Scritto e diretto da Neil Marshall, Centurion racconta la storia di una legione romana in conflitto con i Pitti, una temibile razza.
L'italia è uno dei pochi paesi che non l'ha distribuito nei cinema, ma solo in home video, forse hanno fatto bene, visto che il film costano solo 12milioni di dollari, ne ha incassati ancora meno, la metà! Un flop incredibile! Per essere costato così poco il film non è fatto male, le scene di combattimento sono discrete così come la storia, molto meglio di tante che passano al cinema, potrebbe esserci una influenza decisa da parte de "Il gladiatore" che non ne fa un film originale e anche un po' scontato, ma la sufficienza se la merita.
Lo trovate a noleggio
Buona visione.
La scheda di Imdb

domenica 3 luglio 2011

Parto col folle (Due Date USA 2010)

Crazy Road movie, ecco il genere per questo film nato dal successo di "Una notte da leoni" (stesso regista) mischiato al successo del cinematograficamenete resuscitato Robert Downey Jr, ("Iron Man"). Sembrerebbe così, un film nato solo per marketing, del resto anche a Zach Galifianakis hanno dato una parte decisamente estrapolata dal suo personaggio di una notte da leoni, rischia di rimanerci intrappolato, ma la cosa frutta incassi, così si va avanti.
Il film ha delle parti divertenti e altre irritanti, Ethan (il folle) ne combina davvero di tutte i colori, ai confini della realtà! Probabilmente senza il traino di una notte da leoni, il film sarebbe passato in sordina, rimane comunque gradevole. La regia di Todd Philips è davvero bella, bellissimi i paesaggi e le location.
Se vi capita di vederlo, di certo, non vi annoierete.
Buona Visione.
La scheda di Imdb

sabato 2 luglio 2011

Il Grinta (True Grift USA 2010)

Probabilmente la maggior parte di voi non concorderà con la mia recensione, a quanto pare il film è piaciuto a tutti tranne che a me.
Spesso il nome dietro al poster cambia le carte in tavola, e fa aumentare di qualche punto il voto del film. Purtroppo i fratelli Coen che negli anni novanta hanno esaurito tutte le loro migliori cartucce, adesso vivono di rendita.
Nel 2000 scrivono e dirigono Fratello dove sei ? ... poi l'oblio. Film assolutamente mediocri come "Prima ti sposo, poi ti rovino", "Ladykillers" e gli inguardabili Burn after reading e A serious man ! e il noiosissimo e nosense Non è un paese per vecchi che ha abbagliato tutti, persino l'accademy che gli dato l'Oscar. Andrò pure contro corrente, ma anche Il Grinta non mi è piaciuto, insieme a Non è un paese per vecchi, hanno delle sceneggiature trascinate, troppi momenti deboli e morti e soprattutto dei finali che non sono dei finali, molte cose suonano come senza senso, anche se molti in questo rapporto old/joung man devono per forza trovarci chissà quale punta di filosofia. Questi film non hanno più quella scintilla che contraddistingueva i Coen, e nonostante un ottimo cast anche questo film non ha mordente, non si ride e non si piange, si resta in balia di una storia fuori dal comune ambientata nel farwest (potevano farla anche nello spazio, non cambiava nulla).
Per i Coen rimane il problema del nome, ormai se lo son fatto, e i loro film o si amano o si "odiano".
Da Giugno a noleggio.
Buona Visione!
La scheda di imdb

venerdì 1 luglio 2011

Drive Angry (USA 2011)

 

Quello che non è riuscito a fare Robert Rodriguez con il suo pessimo "Machete"  è invece riuscito a fare Patrick Lussier con questo Drive Angry ! Forse, senza volerlo, ha omaggiato una serie di film di serie B degli anni '80, che si guardavano con piacere, come si guarda con molto piacere questo Drive Angry. Un anti-eroe alla ricerca della sua vendetta personale, un cattivissimo e una bella ragazza da contorno.
La sceneggiatura è scritta discretamente (anche dallo stesso regista) e per quanto possa essere banale o scontata, è molto godibile, tra l'altro il film non dura molto.
La critica lo ha stroncato e non ha incassato molto, anzi... ma i film vanno presi per quello che sono, non sono tutte produzioni da 200milioni di dollari ed esistono generi di nicchia come questo che fanno il loro dovere.
Consiglio la visione agli amanti del genere horror/paranormale/ misto ad azione/splatter degli anni '80, munitevi di popcorn! 
Buona visione.
La scheda di Imdb